Pineta, il Sindaco rassicura: importanti interventi già da ottobre

Precisando che la petizione a cui si riferisce l’articolo apparso sul quotidiano Il Piccolo in data lunedì 31 luglio risale al settembre dell’anno scorso, quindi a soli tre mesi dalla sua elezione, il Sindaco manifesta la sua piena disponibilità a venire incontro ai cittadini e a esporre i progetti relativi a Pineta, nonché gli interventi già compiuti, organizzando un’assemblea pubblica nei primi giorni del mese di settembre.

L’occasione sarà quella di presentare dei lavori importanti, che partiranno in autunno e che riguardano il rione di Pineta. Un’opera messa in cantiere già dai primi mesi di insediamento di questa amministrazione è la realizzazione di un percorso ciclo pedonale lungo il viale dell’Orione e la Città Giardino. Il primo dei tre lotti in cui è suddiviso questo intervento riguarda la realizzazione del tratto lungo il campeggio Al Bosco in modo da collegare subito le due strade denominate viale dell’Orione e il retrospiaggia della città Giardino per una lunghezza complessiva di circa 500 metri e un investimento a bilancio di  540 mila euro. L’intervento verrà completato a gennaio 2018. Quest’anno inoltre sono stati stanziati in assestamento 600 mila euro sul secondo lotto, in modo da dare continuità a questa importante opera pubblica. A conti fatti sono 1.140.000 euro in due anni.

Come promesso – aggiunge il Sindaco – mi sono fatto parte in causa con la Regione chiedendo un intervento di escavazione-pulizia della parte antistante gli stabilimenti balneari: la progettazione di tale intervento è stata finanziata con il recente assestamento regionale”.
Per quanto riguarda la riqualificazione complessiva di Pineta, ovvero per quanto concerne i marciapiedi e la viabilità – prosegue Raugna – intendiamo affidare l’incarico ad un professionista per avere un progetto generale, che verrà discusso con i residenti. Su questo progetto andremo avanti per stralci funzionali (come sta avvenendo sulla passeggiata a mare) cercando le risorse sul nostro avanzo di bilancio attraverso l’apertura di spazi finanziari” .

Nel primo anno di mandato gli interventi fatti a Pineta non sono stati pochi.

Il servizio Manutenzioni del Comune di Grado, relativamente agli spazi pubblici e sulle aree verdi di Grado Pineta, come ogni anno, ha effettuato una serie di interventi manutentivi delle aiuole, delle aiuole spartitraffico e degli spazi verdi. Gli interventi di sfalcio e di sistemazione dal primo gennaio 2017 sono stati tre, così come per il resto del territorio. Inoltre è stato operato a giugno un primo intervento di diserbo delle erbe infestanti secondo le nuove procedure del piano nazionale sull’uso dei fitosanitari. Per quanto riguarda il problema delle zanzare, l’attenzione è continua e sono state intensificate le frequenze dei trattamenti adulticidi nelle zone segnalate.

Il parco giochi sull’arenile di Grado Pineta è stato riqualificato grazie anche all’installazione di un ulteriore gioco restaurato e recuperato dal parco giochi del Parco delle Rose, al fine di implementare un’area gioco che viene sempre di più utilizzata.
Dal mese di giugno è presente un operatore ecologico munito di carrello attrezzato per la pulizia manuale di marciapiedi, strade e spazi aperti esclusivamente per il rione di Grado Pineta. Tale “spazzino di quartiere” sarà presente tutti i giorni compresa la domenica fino a fino a metà settembre. La pulizia delle strade attraverso la spazzatrice comunale è presente ogni mercoledì e vengono effettuati ulteriori interventi in base agli eventi metereologici che sporcano le strade ed i marciapiedi pubblici.

Per quanto riguarda l’intrattenimento, quest’estate l’amministrazione ha fortemente voluto organizzare numerosi eventi in Grado Pineta adatti a tutte le età, tra concerti, spettacoli, laboratori e mostre mercato con il risultato di aver stilato un ricco calendario per i mesi di luglio e agosto al fine di intrattenere ospiti e cittadini.

Per una riqualificazione complessiva occorre una programmazione attenta e accurata, cosa che abbiamo voluto fortemente fin da subito, ma è necessario tenere da conto che i tempi tecnici per attuare un’opera pubblica si aggirano intorno a un anno e mezzo”.  Conclude il Sindaco: “E’ impensabile che in un anno di amministrazione si possano risolvere i problemi di cinquant’anni. Vanno finanziati i progetti e poi le opere, come stiamo facendo e un po’ alla volta cercheremo di risollevare la situazione di un quartiere depresso (non è il solo a Grado) attraverso una buona programmazione degli interventi”.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...