Fondi per passeggiata a mare Grado Pineta e ponte della Schiusa

Nell’ultimo bilancio di assestamento regionale sono state allocate risorse importanti che riguardano il territorio gradese.

L’incremento dei fondi disponibili per quasi 10 milioni di euro alla LR 2/2000 permettono di scorrere la graduatoria dei progetti presentati dagli enti locali, comprendendo anche 2 finanziamenti richiesti dal Comune di Grado (per la quota parte del 30%), ovvero il primo lotto della Passeggiata Mare che collegherà Grado Pineta con il centro (progetto da oltre 500mila euro) e l’intervento di consolidamento e di abbattimento delle barriere architettoniche del Ponte pedonale della Schiusa (200mila la previsione di spesa), liberando contestualmente risorse importanti per altri investimenti del Comune.

L’inizio dei lavori della passeggiata mare da Pineta sono un primo passo fondamentale per il completamento di un’opera che in futuro agevolerà non poco i cittadini gradesi ed i turisti, dando nuova linfa ad una zona fin troppo trascurata negli ultimi decenni” dichiara il consigliere regionale Alessio Gratton. “Il Comune di Grado ha inteso perfettamente lo spirito delle modifiche apportate alla 2/2000, dando prova di farsi trovare preparato con progetti attuabili sin da subito: un esempio di buona politica, che dimostra inoltre come la collaborazione tra enti diversi possa portare a risultati ottimi ed importanti per la nostra comunità e per i nostri ospiti”.

Riguardo a questioni ambientali ma che hanno un riflesso diretto sul comparto produttivo, e in particolare sempre per la zona di Grado Pineta, sono stati stanziati 100mila euro aggiuntivi per i dragaggi: l’intervento riguarderà in particolare la delegazione amministrativa da parte della Regione al Consorzio di Bonifica Pianura Friulana per la predisposizione di un progetto immediatamente cantierabile (comprensivo quindi dell’iter per le autorizzazioni necessarie e relative analisi di fanghi) per l’escavo da Punta Barbacale (Pineta) all’altezza del Camping al Bosco.

Un altro importante traguardo è l’implementazione del fondo emergenze in agricoltura, necessario per andare al ristoro dei danni subiti a causa delle gelate dello scorso inverno dalle valli da pesca.

Il consigliere Gratton rende noto inoltre che, attraverso un emendamento presentato con il collega Lauri riguardo al tema del turismo sostenibile, l’aula ha approvato il finanziamento della progettazione del completamento dell’itinerario di collegamento tra il costruendo Polo intermodale di Ronchi dei Legionari ed il tratto già realizzato della ciclovia Adriatica (FVG 2) tra Monfalcone e Grado.

Ringrazio la Regione e in particolare il consigliere Gratton per l’attenzione dedicata al nostro territorio in questo assestamento di bilancio – dichiara il Sindaco di Grado Dario RaugnaTale manovra ci permette di spostare delle poste a bilancio delle casse comunali verso nuovi investimenti. Ci sarà possibile poi ripartire dalla progettazione per una riqualificazione complessiva del quartiere di Pineta e poi, per stralci, provvedere alla copertura degli interventi a Bilancio. Stessa cosa avverrà nelle altre frazioni da troppo tempo dimenticate, come Valle Goppion. Solo con una buona programmazione è possibile dare delle risposte in maniera concreta e pragmatica”. 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...