Il Consiglio approva il protocollo d’intesa per la valorizzazione del museo di archeologia subacquea

Il Consiglio Comunale ha approvato l’accordo di valorizzazione con il Polo Museale Friuli Venezia Giulia l’ERPAC

E’ stato approvato all’unanimità dal Consiglio Comunale di Grado il protocollo di intesa per la valorizzazione del Museo Nazionale dell’Archeologia Subacquea dell’Alto Adriatico stilato assieme al Polo Museale del Friuli Venezia Giulia e l’ERPAC – Ente Regionale per il Patrimonio Culturale.

Il Polo Museale del Friuli Venezia Giulia, che ha ricevuto il Museo in consegna dalla Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio del Friuli Venezia Giulia formalmente il 20 dicembre scorso, ha dimostrato fin da subito una fattiva collaborazione con il Comune di Grado e piena disponibilità nel portare avanti tutto il necessario per andare speditamente verso l’apertura della struttura museale. Infatti in questi mesi diversi sono stati gli incontri e i sopralluoghi, e altri ne sono previsti nelle prossime settimane anche con i rispettivi tecnici e professionisti per quanto riguarda l’allestimento.

Il presente accordo di valorizzazione è un importante sigillo per rafforzare la collaborazione tra i diversi enti, Stato-Regione -Comune: un sodalizio efficace per permettere l’accesso a fondi ministeriali destinati al Museo, sia per quanto riguarda la struttura che la catalogazione dei reperti in esso contenuti” ha sottolinea il Sindaco Raugna durante l’assise.

L’accordo è fondamentale altresì per accedere ai fondi comunitari del progetto INTERREG Italia – Croazia a cui il nostro Comune si sta preparando a partecipare assieme ad altri partner: un accordo preliminare tra più enti contribuisce di fatti ad aumentare il punteggio alla presentazione della domanda.

Secondo l’accordo “le Parti hanno un interesse reciproco ad incrementare le forme di collaborazione scientifica e tecnica, finalizzate alla progettazione, organizzazione e realizzazione di iniziative di studio, divulgazione, catalogazione propedeutiche alla valorizzazione del Museo Nazionale dell’Archeologia Subacquea dell’Alto Adriatico” e allo sviluppo culturale del Territorio. Collaborazioni che è bene impostare anche prima che il museo venga allestito nella sua interezza: si punta infatti, nel breve periodo, ad aprire al pubblico almeno il primo piano e rendere fruibile la suggestiva terrazza sul mare.

Conclude il Sindaco: “Siamo fortemente motivati, visto anche il solido rapporto instaurato con il Polo e l’ERPAC,  a dare fiducia a tale accordo nel rispetto delle specificità e finalità istituzionali, secondo le rispettive normative e competenze”.

Annunci

4 pensieri su “Il Consiglio approva il protocollo d’intesa per la valorizzazione del museo di archeologia subacquea

  1. Pingback: Musei, il fantasma di quello dell’archeologia subacquea a Grado: dopo 25 anni è solo sul sito – Magazine News

  2. Pingback: Musei, il fantasma di quello dell’archeologia subacquea a Grado: dopo 25 anni è solo sul sito - NewsRss24 Italia

  3. Pingback: Musei, il fantasma di quello dell’archeologia subacquea a Grado: dopo 25 anni è solo sul sito |

  4. Pingback: Manlio Lilli, Musei, il fantasma di quello dell’archeologia subacquea a Grado: dopo 25 anni è solo sul sito – Emergenza Cultura

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...